Home
|
Tecniche di Massaggio
|
Fiori di Bach
|
Oli Essenziali
|
Download
|
Aforismi
|
Massaggi Professionali
|
Contatti

Watsu

watsu Storia

Watsu è nato negli anni '80 in California, dalla sensibilità, creativa e dall'abilità operativa di Harold Dull, poeta e ricercatore. All'inizio nacque dal desiderio di coniugare due grandi amori: l'acqua (Water) e lo Shiatsu; infatti Harold Dull, dopo aver viaggiato in Oriente ed imparato lo Zen Shiatsu dal Maestro Masunaga, tornò a vivere ad Harbin, località termale californiana già sacra ai Nativi Americani ed iniziò a sperimentare la pratica dello Shiatsu immerso nelle calde acque.
Negli anni si è evoluto in una forma autonoma ed indipendente pur mantenendo, dello Shiatsu, alcune caratteristiche di base raggiungendo una diffusione ormai mondiale.

Principi

Watsu si pratica in acqua calda a 35° con un operatore, lo watsuer, si avvicina alla persona per distenderla lentamente e con cura sull'acqua. Inizia così la sessione, eseguita sull'onda del respiro, sempre sostenuti nell'acqua e dall'acqua: tutto il corpo risulta essere in continuo movimento e ogni gesto fluisce armoniosamente nel successivo in una sequenza personalizzata di ondeggiamenti, dondolamenti, allungamenti e digitopressioni affinché le tensioni accumulate nel corpo e nello spirito si sciolgano e si reintegri quello stato di fluidità così tipico dell'acqua che è anche lo stato originario di ogni Essere.
Alla fine dell'esperienza la persona viene riaccompagnata alla parete della vasca, ritrova l'appoggio sui suoi piedi e viene "riconsegnata" a sé stessa.

Effetti

La grande particolarità del Watsu è data dalla sensazione di leggerezza che si avverte stando in galleggiamento e dalla possibilità di ricevere una pratica senza la necessità di essere stesi o appoggiati su una superficie solida. La libertà di movimento data dal sostegno offerto dal fluido consente l'esplorazione dello spazio in tutte le sue dimensioni.
Ogni sessione di watsu è un'esperienza unica ed irripetibile, ogni volta diversa.

Controindicazioni

Il Watsu è consigliato a tutti e ad ogni età, in special modo è indicato alle persone che vogliono scoprire o ritrovare la confidenza con l'acqua.
Non presenta particolari controindicazioni. La disciplina è adattissima anche agli anziani, per la delicatezza delle sue tecniche e per la libertà motoria che comporta.

A cura di Omar Galimberti




Se vuoi saperne di più su WATSU visita . . .

Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

- TILA'S design -