Home
|
Tecniche di Massaggio
|
Fiori di Bach
|
Oli Essenziali
|
Download
|
Aforismi
|
Massaggi Professionali
|
Contatti

Fiori di Bach

fiori di bach Storia

Edward Bach nacque il 24 settembre 1886 a Moseley da una famiglia Gallese in Inghilterra. Si laureò in medicina nel 1912 e da subito lavorò al pronto soccorso dell'ospedale universitario dove iniziò a farsi notare per la gran quantità di tempo che dedicava ai pazienti. Fu subito critico nei confronti degli altri medici, in quanto studiavano la malattia come se fosse separata dall'individuo, senza concentrarsi sui malati stessi.
Divenne un importante patologo e batteriologo. Scoprì che alcune malattie croniche erano causate da batteri intestinali ai quali fino ad allora non si era data la giusta importanza. Creò così alcuni vaccini che diedero risultati sorprendenti su molti disturbi.
Nel 1917 fu colpito da una gravissima malattia e gli prospettarono pochi mesi di vita. Da allora lavorò instancabilmente per realizzare il suo sogno, quello di trovare una terapia veramente semplice, innoqua ed efficace.
Dal 1919 al 1922 lavorò all'Ospedale omeopatico di Londra, ma non era soddisfatto nei confronti dell'omeopatia, la sua critica era mossa dalla convinzione che le sostanze tossiche e velenose non potessero avere una reale funzione guaritrice.
Raccolse un'infinità di campioni vegetali, ma niente dava una risposta chiara; fino a quando preparò Impatiens, Mimulus e Clematis con metodo omeopatico che ottenne finalmente dei risultati. Furono questi fiori che lo incoraggiarono a lasciare la città e a trasferirsi in Galles per dedicarsi completamente alla sua ricerca.
In un giorno di maggio si rese conto che le gocce di rugiada posate sui fiori venivano magnetizzate dall'energia del sole del mattino, una dinamizzazione più potente e naturale della succussione usata in omeopatia; così nacque il nuovo metodo.
Dal 1930 al 1936 realizzò i suoi libri ed i suoi 38 rimedi. La sua passione lo portò ad essere in conflitto con l'ordine dei medici che lo cancellò dall'albo nello stesso anno in cui morì, dopo aver esaurito le sue forze nell'estenuante ricerca dei suoi rimedi. Si spense convinto di aver concluso il suo lavoro il 27 novembre del 1936 lasciandoci una eredità straordinaria: una nuova tecnica di guarigione.

Principi

E' risaputo che i nostri stati emotivi hanno una profonda influenza sul nostro benessere e sulla nostra salute. Uno stato emotivo alterato che si ripete ogni giorno crea delle vere e proprie disfunzioni del nostro organismo.
Il 90% delle cause delle malattie dell'uomo proviene da piani che si trovano al di là di quello fisico, ed è su questi piani che i sintomi cominciano a manifestarsi, prima che il corpo fisico mostri qualche disturbo.
Usando i rimedi floreali si tenta di influire sulle strutture più profonde, dalle quali la malattia ha origine. I fiori di Bach possono essere utilizzati sui neonati, bambini, adulti, adolescenti, animali e piante.
Bach ha così suddiviso i 38 fiori dai quali si traggono i rimedi:

rock rose PER CHI HA PAURA

ROCK ROSE - CHERRY PLUM - MIMULUS - ASPEN - RED CHESTNUT


cerato PER CHI SOFFRE DI INDECISIONE

CERATO - SCLERANTHUS - GENTIAN - GORSE - HORNBEAM - WILD OAT


clematis PER CHI NON E' ABBASTANZA INTERESSATO AL PRESENTE

CLEMATIS - HONEYSUCKLE - WILD ROSE - OLIVE - WHITE CHESTNUT - MUSTARD - CHESTNUT BUT


water violet PER CHI E' SOLO O HA PROBLEMI DI COMUNICAZIONE

WATER VIOLET - IMPATIENS - HEATHER


agrimony PER CHI E' SENSIBILE E VULNERABILE

AGRIMONY - CENTAURY - WALNUT - HOLLY


willow PER CHI E' DISPERATO O SCORAGGIATO

WILLOW - LARCH - PINE -ELM - SWEET CHESTNUT - STAR OF BETHLEHEM - OAK - CRAB APPLE


chicory PER CHI SI PREOCCUPA TROPPO DEGLI ALTRI

CHICORY - VERVAIN - VINE - BEECH - ROCK WATER



Vi è poi il RESCUE REMEDY che è il rimedio di emergenza ed è la combinazione di: Impatiens, Star of Bethlehem, Cherry Plum, Rock Rose e Clematis. E' il rimedio da usare in casi di confusione, panico, ansia, trauma fisico o emozionale. E' ottimo per affrontare una situazione stressante , prima di un esame, un incontro impegnativo, un'intervista, prima di andare in scena o di un discorso o andare dal dentista.


Utili in caso di...

I fiori di Bach possono essere utilizzati in caso di:
Ansia, ambizione, perfezionismo, dolori articolari, dipendenza da alcool, droga, fumo, insonnia, indecisione, incertezza, influenzabilità, ipocondria, lutto, abbandono, separazione, malattia, convalescenza, pelle, denti, senso di colpa, sessualità, stress, menopausa, gravidanza, anziani, depressione, malinconia, solitudine, timidezza, insicurezza, viaggi (nausea vomito), esami scolastici, possessività, gelosia e per proteggersi dalle influenze altrui (utile nelle professioni come medici, infermieri, terapisti).

Controindicazioni

I fiori di Bach non hanno controindicazioni e non interagiscono con i farmaci.


- TILA'S design -